Considerazioni di fine anno . Parola d’ordine : Viaggiare

IL 2016 lo potrei definire l ‘anno dei cambiamenti ..non era iniziato benissimo ma sembra che si stia concludendo in maniera abbastanza gradevole 😀

Doveva essere l’anno dei “non viaggi “ma in realtà non è stato proprio cosi , abbiamo iniziato subito a Gennaio a levar la tristezza di come era terminato il 2015  con un bel viaggetto a Berlino ..proseguendo poi per tutta la primavera con le classiche gite fuori porta come “Villa Adriana , Civita di Bagnoregio  e passando per Calcata .

A maggio , spinta dalla curiosità e dalla mia passione di condividere i  miei viaggi sui social  ho deciso di aprire questo blog , dove racconto le mie esperienze in giro per l’Europa , postando consigli e perché no anche qualche bella foto , perché si sa la curiosità vien guardando (e viaggiando !!)

Giugno è stato il mese più bello di tutti ..  Una settimana passata a Palma di Maiorca  , isola bellissima  e piena di calette naturali da lasciar a bocca aperta , giusto il tempo di ritornare e ci siamo fatto un paio di giorni a Copenaghen  e ci siamo resi conto che le città Scandinave sono tanto belle quanto care !

Abbiamo terminato Dicembre con il visita a Budapest altra città che con i suo mercatini e le terme all’aperto ci ha  ammaliato .

Avremmo potuto viaggiare di più potrebbe dire qualcuno ,  ma non mi lamento perché  non è la quantità ma è la qualità del tempo che passi viaggiando e quello che di bello riesci a trasmettere alle persone .

Infine , non per ordine d’importanza , un ringraziamento a tutte le persone che da Maggio  hanno iniziato a seguirci qui e anche sulla nostra pagina fb  trip&dream2908

Non mi resta che augurarvi Buon Anno ❤

Serena & Marco

cropped-20160803_1413251.jpg
Sono sempre i sogni a dare forma al mondo

#Budapest 2016 -il nostro itinerario di 3 giorni .

Premetto che 3 giorni sono il tempo minimo per portesi godere una città come Budapest, perchè si, le cose  da fare sono tante ma le attrazioni principali sono concentrate su poche zone tutte facilmente raggiungibili , quindi se avete un solo week end lungo prendete e partite senza pensarci troppo , in fondo l’Ungheria è cosi vicina e low cost che non mancherà occasione per tornarci .

Giorno 1 :

Come scritto nell’articolo precedente  Budapest è una città economica e facilmente raggiungibile da diverse compagnie low cost . Siamo atterrati verso le ore 14.00 a Budapest   e  dopo un tragitto di circa  45 minuti siamo arrivati all’appartamento distante circa 200 mt dalla fermata delle metro Oktong (M1) dove ci siamo sistemati ed  abbiamo iniziato a guardar la cartina della città ( considerate che la nostra fermata era l’inizio della via principale dello shopping ungherese Andrássy út  quindi , ben collegati con  tutti i mezzi pubblici ) ci siamo subito diretti verso la Basilica di Santo Stefano dove avevano allestito un mercatino di natale .

15589977_1163355407052871_2381790400107401913_n

 

Questa è la prima immagine che ho in memoria di Budapest , il forte odore di vin brulé e di zucchero caramellato.  Una città piena di allegria dove si respira la vera atmosfera natalizia ! Poco dopo ci siamo diretti verso l’altra  principale Piazza Vorosmarty  altri 100 chalet allestiti con  tutte le specialità gastronomiche ed artigianali ungheresi , qui abbiamo assaggiato la Lángos è una pasta fritta che farciscono dolce o salata.. .veramente eccezionale !

15319261_10210094512911420_27090601604416463_n.jpg

 

 

Se non amate i mercatini o scegliete un periodo diverso per visitare la città potete prendere in considerazione la visita della città da un’altra prospettiva..ovvero dal  battello !!  ci sono diverse mini crociere che partono proprio dal Parlamento dalla durata di circa un’ora  che con soli 10 euro ti fanno vedere i principali monumenti  spiegati con l’audioguida in italiano.

In alcune è prevista anche la cena con intrattenimento musicale come potete immaginare non sono proprio economicissime , ma secondo me è una di quelle cose che andrebbe fatta…noi l’avevamo in programma ma il tempo ed il freddo non ci ha assistito  😦

Da qui ,ci siamo diretti verso il Ponte delle Catene l’abbiamo attraversato e ci siamo ritrovati a  Buda per fare decine di foto al Parlamento illuminato ammirandolo solo esternamente con i suoi 40 chili d’oro.

15590455_1163355280386217_1768799532419009862_n
Parlamento di Budapest

Giorno 2 :

Abbiamo deciso di dirigerci verso  il Castello di Buda  potete utilizzare o la funicolare che vi porta direttamente al castello dal Ponte delle Catene oppure come noi prendere il bus 16 che fa tutto il giro completo Castello  e Bastione dei Pescatori e li a pochissimi metri c’è anche la chiesa di San Mattia .

dsc_0824

dsc_0823-copia
Bastione dei Pescatori

Verso l’ora di pranzo abbiamo preso il tram 2  per dirigerci verso l’isola Margherita  ( viene segnalata in tutte le guide ma nessuno vi dice che in pieno Dicembre qui non c’è assolutamente nulla da vedere e soprattutto è molto freddo … ve lo dico io ..lasciate perdere! )

Praticamente è il parco cittadino, un polmone verde di circa 2.5km di lunghezza.

DSC_0842.JPG
Isola Margherita

Dopo un giro iniziale abbiamo desistito e ci siamo diretti (sempre con lo stesso bus e metro ) verso il  Central Market Hall (il Mercato Centrale ) dove abbiamo pranzato molto velocemente con dello street food ,  questa è una tappa obbligatoria considerate che il 1° piano è dedicato interamente ai souvenir di ogni genere , da perdere la testa ..mi raccomando acquistateli qui i regalini da portare ad amici e parenti. DSC_0847.JPG

Ore 17.00 direzione Terme Szechenyi , non potete venire a Budapest e non far visita alle terme !

Ci sono piscine che segnano anche 40 gradi come quella all’aperto quando fuori ci sono -5 ° è un’esperienza da fare almeno una volta !!

vi consiglio queste oppure le Gellert, ma in realtà ce ne sono diverse in tutta la città ero molto timorosa riguardo la pulizia di queste terme leggendo vari commenti su alcuni siti  ma devo dire che almeno in questo periodo pur essendoci molta gente non le ho trovate sporche qundi per me sono promosse .15621603_1164268120294933_3012644239696684448_n.jpg

Giorno 3 :

Ci siamo diretti verso la Sinagoga grande , a Budapest c’è un intero quartiere ebraico al IIV Distretto  , e per gli amanti della storia troverete anche  la Casa del Terrore, un museo dove sono raccolti  documenti e testimonianze dei sopravvisuti al Nazismo ripercorrendo gli anni della Guerra  .

14890609_1798131470399660_8329776911320822561_o

Non perdetevi le scarpe sulle rive del Danubio opera di a Can Togay -L’opera raffigura delle scarpe poste sulla sponda del Danubio sul lato di Pest e ricorda un massacro di cittadini ebrei compiuto dai miliziani del Partito delle Croci Frecciate durantela seconda guerra mondiale.

dsc_0892

Ultima tappa : Piazzale degli Eroi e li vicino trovate il  Castello Vajdahunyad.

15590321_1165047513550327_3523360147713605338_n

15578891_1165047660216979_2951361499994744284_n

Molti mi  avevano detto che era una bella città ma non credevo cosi affascinante , soprattutto in questo periodo dell’anno , certo è inutile negarvi che faceva un freddo pungente  quindi, ultimo consiglio è quello di coprirvi molto bene con indumenti termici!

..non mi resta che augurarvi ..buon Viaggio !

seguitemi sulla mia pagina fb ——> trip&dream2908

 

 

 

Budapest 2016 – informazioni utili per il vostro soggiorno nella capitale ungherese. 

DSC_0806.JPGAbbiamo deciso di passare un weekend lungo a Budapest  durante il periodo natalizio visto la mia passione per i mercatini di natale .

Volo Wizzair pagato 40 euro a testa a/r

Budapest è una città divisa in 2  dal Danubio rispettivamente  in Buda e Pest 

Buda è la parte “alta ” dove troverete il castello ed il bastione dei pescatori con la relativa chiesa di San Mattia ma oltre questo non c’è assolutamente nulla  e vi  sconsiglio fortemente di alloggiare qui .

Alloggiate a Pest: scegliete una delle fermate della M1 perché sono le più centrali e collegate sia dalla metro che dai vari bus e tram ed in poco tempo potrete raggiungere le varie zone d’interesse.

La  prima cosa che ci ha stupito è quanto fosse economica questa città , su booking ho preso un B&B centrale ad Andrássy út  a 48 euro in 2 per due notti  con colazione “alla buona ” inclusa , neanche a dirvelo scelta azzeccata per posizione, cortesia e pulizia dell’appartamento aveva 9.2 /10 punteggio degli ospiti e se tornassi   a Budapest sicuramente alloggerei di nuovo  qui .

vi lascio il link della struttura : http://www.booking.com/hotel/hu/ho-bi-room-and-apartment.it.html

dsc_0871

Collegamenti dall’aeroporto al Centro città : ci sono varie soluzioni ma io vi segnalo la più economica e soprattutto quella che abbiamo optato noi ; appena usciti dal terminal 2 prendete il bus 200E fino a  Kőbánya-Kispest

Da qui basta prendere la metro M3 fino a Deàk Ferenc tér (centro città ) la fermata principale che collega tutte le altre stazioni della metro .

Durata del tragitto circa 40/45 minuti poi dipende dalle coincidenze e dal traffico  attenzione agli orari perché la prima metro inizia la corsa verso le 5.00 del mattino   e molti voli Ryanair da Roma partono presto e non è possibile utilizzare questa soluzione.

Costi dei mezzi pubblici: la metropolitana vi renderete conto essere poco moderna ma sicuramente molto funzionale e pratica noi non abbiamo aspettato alle stazioni più di due minuti  .

Potete scegliere o la Budapest card (mezzi e attrazioni con vari sconti ) oppure solo la travel card nel taglio 12h 24h e 72h  noi abbiamo speso circa 9.000 fiorini per quella da 72h circa 27 euro .

la Moneta :L’Ungheria fa parte della Comunità Europea ma non ha ancora adottato l’Euro  la  moneta ufficiale è il Fiorino Ungherese

1 euro vale circa 311 huf 

Dove cambiare gli Euro  : i negozi di Change sono sparsi per tutta la città praticamente ma evitate il cambio in aeroporto che è un vero salasso ! Noi abbiamo cambiato nei vari change alle fermate della metropolitana.

Consiglio : Appena scendete dal bus 200E vi ritrovate un centro commerciale recatevi al piano terra  c’è un  change proprio davanti la fermata , potete cambiarli già li.

La lingua : gli ungheresi sono persone allegre e molto ospitali e soprattutto parlano bene e capiscono l’inglese quindi state tranquilli non dovreste aver problemi !

Mercatini di natale : vi segnalo quelli principali che si trovano nelle omonime fermate della Metro nonché  Piazza Vörösmarty ter che a bajcsy-zsillinszkr út entrambi molto belli e caratteristici con tutte le loro casette di legno .

Se non avete visto Budapest dovete assolutamente andarci uno splendido capolavoro ad 1 ora e mezza da casa nostra  🙂